In evidenza

Trasformazioni

Pace e bene!

Purtroppo in queste settimane non sono riuscita a scrivere nulla di ciò che noi Monaci stiamo vivendo, per via dei molti impegni che ci hanno tenuti occupati. Ma non tutti i mali vengono per nuocere, ero dispiaciuta, infatti, di non aver scritto nulla della lezione di giovedì 22 agosto, ma oggi condivido piacevolmente con Voi la mia emozione e non di una sola lezione ma ben di due: queste due ultime lezioni di Bioenergetica Emozionale, infatti, sono state fondamentali per la mia crescita, per la mia trasformazione interiore e ringrazio il Maestro per averle proposte. Senza esagerare posso affermare che queste due ultime lezioni mi stanno cambiando la vita. In tanti hanno una visione già perfetta di un Monaco, si aspettano una certa crescita, un certo atteggiamento dimenticando che anche noi siamo esseri umani, con i nostri pregi e difetti, soprattutto ognuno con la sua storia personale, con il proprio passato che ha condizionato il modo di essere di oggi. Per la crescita di un Monaco è necessario essere in pace con se stessi ed è dunque necessario affrontare la propria anima. Il nostro Maestro ha studiato accuratamente le tecniche proposte e penso che con ansia abbia atteso questi due momenti, perché se vissuti intensamente, hanno il potere di cambiare completamente la faccia al nostro gruppo. Il lavoro interiore è stato mirato, preciso, ben studiato per ottenere praticamente dei forti riscontri nella quotidianità e gli effetti positivi si sono visti da subito, cambiamenti importantissimi che migliorano la qualità della nostra vita e dei rapporti interpersonali. La lezione dedicata al gruppo aria di giovedì 22 ha fatto un salto di qualità incredibile, non più proiettata sul sé in introspezione (con la tecnica del laboratorio) o il sé in espansione (con la meditazione o il viaggio astrale), ma sull’ascolto e ricerca del contatto col proprio angelo custode. “In quanti parlano col proprio angelo e quanti lo ringraziano?”, queste due domande ha posto il Maestro per introdurre la lezione, portando diversi esempi molto concreti della nostra vita, in cui la mano invisibile dei nostri angeli hanno agito aiutandoci a superare forti difficoltà. Il nostro credo è che ogni essere umano abbia un angelo che lo ascolta, lo protegge, lo consiglia ed ispira le sue azioni e le sue parole. Ma ancora più profondamente crediamo che, come tramandano le Sacre Scritture, essendo fatti a immagine e somiglianza di Colui che noi chiamiamo Padre e che nel mondo è chiamato Dio, ognuno è un potenziale angelo e l’anima è quella parte che collega l’uomo direttamente al divino. Per diventare veramente un angelo occorre però immergersi totalmente in uno scrupoloso lavoro interiore, per fare dell’Amore la propria missione e diventare così persone fatte totalmente d’Amore. Intanto è bene avvalerci dei nostri angeli per intraprendere la via, i quali sempre ci indicano la cosa migliore da fare e quando accade qualcosa di grave non è certo colpa loro, bensì nostra, in quanto non vediamo i segnali evidenti che vengono mandati e imperterriti proseguiamo sulla nostra strada, sbattendoci poi il naso. Gli angeli custodi hanno diversi modi per manifestarsi: assumono sembianze umane, in casi estremi più di una persona ha raccontato, infatti, di aver visto una figura umana vestita di bianco soccorrerla e condurla in salvo; oppure assumono sembianze d’animali e anche in questo caso quante volte abbiamo sentito dell’intervento miracoloso di un cane, o un gatto o altri animali che hanno salvato la vita soprattutto a bambini o ad altri animali. L’angelo custode chiede solo di essere usato e ricercandolo col tempo s’impara ad ascoltare la sua voce e anche a vederlo. In altri casi l’angelo potrebbe servirsi delle persone che ci circondano per avvisarci o aiutarci concretamente. E così è stato per me: il condividere in assoluto silenzio e immobili l’ascolto e la ricerca interiore del proprio angelo insieme ad un compagno, con il solo contatto delle nostre mani è stato fondamentale per guardarmi dentro più profondamente e dare valore a degli aspetti di me che ormai da tempo avevo smesso di alimentare, permettendomi di fissare un nuovo e fondamentale obiettivo per la mia crescita da Monaco. Al termine di quell’ascolto ho scritto un desiderio, una richiesta precisa al mio angelo e giorno per giorno vedo con i miei occhi e sento dentro di me che si sta avverando. Con quella lezione è scattato in me un meccanismo fondamentale che giovedì scorso durante la lezione "Acqua" ha trovato energia per continuare la sua espansione, ma tutto ciò Ve lo racconterò domani.


Pace e bene!


Maestro Laura

1 visualizzazione

Post recenti

Mostra tutti
Posts Recenti
Parole Chiave
Archivio